Effetto free floating

 

Dopo il picco del 2015 è iniziato a Milano un progressivo calo dell’utenza ciclistica.

Il 2016 aveva infatti fatto registrare un -7%, e così i primi nove mesi del 2017 con un ulteriore -5% sullo stesso periodo del 2016.

L’entrata dei due nuovo operatori di bike sharing ha radicalmente invertito il trend, tanto che il dato di ottobre, complice anche un clima straordinariamente asciutto e mite, ha visto una crescita del 20% di ciclisti sul valore massimo registrato nel 2015.

Il dato annuale complessivo resta in negativo, con una flessione però alla fine contenuta nel 2% e con un trend in piena ripresa.

L’eccezionalità dell’impatto è ben visibile nel grafico seguente, che mostra come il dato del mese di ottobre 2017, sopravanzando quello di Settembre, sia addirittura in controtendenza rispetto ai normali trend stagionali.

Il nuovo bike sharing è al centro di molte polemiche e discussioni per i problemi di disordine e vandalismo: in questa discussione deve però ora entrare con grande forza il dato, fino a oggi del tutto assente, del contributo straordinario che questo sistema sta avendo sulla diffusione della bicicletta a Milano.

Facciamolo funzionare bene ma teniamocelo stretto. 

Share